Arts Film Photography In Italian

Get Fotografia digitale: immagini che raccontano: Tecniche e PDF

By Jerod Foster,F. Piccinini

È straordinario quante immagini producono i fotografi nel mondo!
Professionali o meno, le foto ci circondano nella vita di tutti i giorni. Cosa permette advert alcune di svettare tra le altre? Che cosa ci spinge a osservare in continuazione le stesse fotografie?
Tutte le immagini raccontano una storia. Che siano prodotte in forma di “opera d’arte”, consistent with un incarico del nationwide Geographic o come parte delle nostre vacanze, le fotografi e ci dicono molto di più che l. a. semplice velocità dell’otturatore o delle impostazioni ISO. Realizziamo immagini in line with un motivo ben preciso.
Questo libro, unico nel suo genere, si focalizza sul visible storytelling e su come una conoscenza approfondita dei vari processi e della visione personale possano definire immagini più forti. Lo storytelling spesso richiede l’uso di particolari ottiche, aperture o modificatori della luce, ma è l. a. storia quella che unisce il tutto. Scritto e illustrato in modo professionale, il quantity di Jerod Foster vi aiuterà a connettere i temi tecnici con il chi, cosa, dove e perché dello storytelling, according to dare vita alla vostra visione e alle vostre fotografie.

Show description

Download e-book for kindle: Oleum et agri. Ruralità e paesaggio culturale: Recuperi by Aa.Vv.,Tiziano Cinti,Mauro Lo Castro

By Aa.Vv.,Tiziano Cinti,Mauro Lo Castro

Catalogo della mostra a San Vito Romano (RM) dal 23 Maggio al 30 Agosto 2015

Con los angeles mostra “Oleum et Agri. Ruralità e Paesaggio Culturale. Recuperi Archeologici della Guardia di Finanza in mostra a San Vito Romano” promossa dal Comune di San Vito Romano e dal Gruppo Tutela Patrimonio Archeologico delle “Fiamme Gialle” si riafferma los angeles centralità che l’ulivo ha avuto nella definizione del paesaggio antico del Lazio.
Attraverso i reperti in esposizione, alcuni dei quali oggetto di sequestri giudiziari molto recenti e presentati consistent with los angeles prima volta al pubblico, è possibile ripercorrere l. a. storia millenaria di questa pianta, il cui frutto ha avuto molteplici utilizzi: come alimento, in line with uso medico, in step with l. a. cosmesi e in step with l’illuminazione.
Un ringraziamento va alla Guardia di Finanza consistent with l. a. sua significativa azione a tutela del patrimonio archeologico e contestualmente according to l. a. sensibilizzazione delle comunità locali chiamate a contribuire alla salvaguardia dei propri beni comuni. Un grazie anche all’Amministrazione Comunale di San Vito Romano e a tutti coloro che hanno concorso alla realizzazione di questa iniziativa; occasione according to sottolineare l’importanza della tutela e della conservazione di un paesaggio agrario italiano, che l’azione sapiente e millenaria dell’uomo ha reso unico al mondo in keeping with bellezza e armonia. In questa “cornice” olea prima omnium arborum est (“fra tutti gli alberi il primo posto spetta all’ulivo”), come ricorda Columella, agronomo romano del I secolo d.C.

Dalla prefazione di
Alfonsina Russo Tagliente
Soprintendente in keeping with l’Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale

Show description

Read e-book online Politiche europee per il paesaggio: proposte operative PDF

By Aa.Vv.,Adriana Ghersi

Nell’attuale società, il tema del paesaggio suscita “esigenze” e stimola “attese” di tipo diverso a causa delle tante componenti sociali, scientifiche e culturali che lo coinvolgono, in particolare in line with los angeles profonda “crisi dei luoghi”, quel malessere che si manifesta nelle periferie prive di identità, nelle campagne e lungo le coste spesso sfigurate, nel mutato rapporto tra l’ambiente naturale e le comunità che lo abitano. consistent with “esigenze” della società contemporanea intendiamo le diffuse aspirazioni nei confronti di un generale miglioramento della qualità della vita, di un cambiamento di rotta nelle politiche di trasformazione territoriale, di una revisione del concetto di tutela e di conservazione da intendere in senso attivo e innovativo con il ripristino della stabilità degli ecosistemi, con un’attenta considerazione dell’identità dei luoghi, un rinnovato e più corretto rapporto con l’ambiente naturale e i valori culturali e sociali del territorio. Le “attese” possono riguardare los angeles maggiore e migliore disponibilità di aree verdi ricreative nelle conurbazioni metropolitane; los angeles bonifica e l. a. riqualificazione dei paesaggi degradati e un corretto riuso delle aree industriali dismesse; il recupero dell’identità culturale e delle connotazioni naturali dei siti storici; un idoneo inserimento di nuove opere nel territorio e un’accurata valorizzazione delle risorse paesistiche da trasmettere alle generazioni destiny. l. a. “Convenzione Europea del Paesaggio” recupera una centralità strategica, nei confronti del paesaggio, nelle politiche territoriali e nella considerazione della nostra società, richiamando l’attenzione degli Stati Membri advert una unitarietà di regole e di governo che guidi l’azione umana nel territorio, secondo comportamenti coerenti e azioni sostenibili; sottolinea l’importanza di un’attenzione al paesaggio ed ai suoi valori non solo nei parchi, nelle aree protette o in region di particolare bellezza, ma in ogni territorio, in tutti gli strumenti urbanistici e nell’attività progettuale in genere.

Show description

Download e-book for iPad: Agnus Dei (Italian Edition) by Cordaro Stefano

By Cordaro Stefano

Veniamo fuori da un secolo che ha fatto conoscere ciò che di peggio è capace di fare l’essere umano. Genocidi, guerre, invenzioni atte a distruggere il Creato hanno dimostrato che l’uomo non è mai sazio di prevaricazioni, di sete di potenza. Ma non tutto è perduto. Il Novecento ha visto anche numerosissime proclamazioni di Santi e Beati, nonché lo scorrere di esistenze come quella della giovanissima Malala Yousafzai, che mai si sono arrese di fronte alle ingiustizie, rischiando di perdere persino los angeles propria vita pur di portare in alto i propri valori e i propri ideali.
“Agnus Dei” di Stefano Cordaro è l’ennesima testimonianza che un barlume di speranza esiste, che non tutto è soffocato da malvagità e arroganza, che esiste chi, come il protagonista di questo romanzo, è disposto a tutto pur di mantenere intatta l. a. propria integrità morale. Con un linguaggio studiato e quasi direttamente dettato da una area of expertise passione e da un animo in cerca della purezza assoluta, l’Autore racconta che sì, los angeles redenzione è possibile.

Show description

Read e-book online Carpaccio (I grandi tascabili Vol. 530) (Italian Edition) PDF

By Vittorio Sgarbi

Carpaccio dà rigore alla fantasia, rende verosimile l’irreale, costruendo spazi reali con paesaggi e architetture inventate, oppure, in altre circostanze, dando una sostanza onirica e visionaria a citazioni di architetture reali. Scienza e fantascienza sembrano essere l’ingrediente principale della poesia di Carpaccio.
In lui non si sa mai se conti di più l’estrema precisione del generale o los angeles misteriosa fascinazione, quasi simbolica, feticistica, del particolare, in keeping with forza di un equilibrio che è soltanto suo.
Carpaccio è cosciente del compito filosofico, teorico, non di mera trascrizione, della pittura: l’artista crea, invente, finge. Ciò che egli ci mostra prima non c’era, ciò che conoscevamo lo vediamo ora in una nuova luce. los angeles pittura rivela, oltre il vero; non imita, crea.

Show description

Get La Musica: risonanza fra Dio e l'Uomo (Italian Edition) PDF

By Autori vari

Un libro in step with comunicare los angeles bellezza, in keeping with articolare un punto di vista coerente. los angeles grammatica elementare del mondo fisico è profondamente diversa dalle idee che ci hanno insegnato a scuola: emerge una struttura elementare senza pace e senza spazio, generata da eventi (quantistici) che disegnano materia, luce, suono, scambiando informazioni fra gli eventi; los angeles dinamica che li lega è probabilistica.
Il pensiero scientifico esplora e ridisegna il mondo: crollano idee preconcette,
si svelano territori nuovi del reale, si costruiscono nuove immagini, sulla conoscenza accumulata. los angeles sua anima: il cambiamento, guardare più lontano.
Strumento, come gli strumenti dei Musicisti che di colpo prendono e danno Vita, attraverso il suono: l’informazione da forma alla struttura.

Show description

Download e-book for iPad: ARTSIDERS (Italian Edition) by Aa.Vv.,Fabio De Chirico,Massimo Mattioli

By Aa.Vv.,Fabio De Chirico,Massimo Mattioli

Catalogo della mostra tenutasi alla Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia dal 12 ottobre 2014 all’11 gennaio 2015

ARTSIDERS è un progetto dedicato alle arti visive, curato da Fabio De Chirico e Massimo Mattioli. in step with l. a. prima volta l. a. Galleria Nazionale dell’Umbria aderisce alla Giornata del Contemporaneo, promossa da AMACI, le rete italiana dei musei dedicati al contemporaneo.
Trentanove artisti delle nuove generazioni presentano i loro lavori che indagano i molteplici linguaggi del presente: video, installazioni, arti performative, pittura, linguaggi multimediali, scultura. Essi si pongono in un colloquio diretto e unico con i grandi maestri del passato, in step with generare insospettati scenari e nuovi percorsi estetici. Ma ARTSIDERS è soprattutto una piattaforma progettuale, un paintings in growth pluriennale, che vedrà l. a. partecipazione di tanti attori, pronti advert invadere los angeles scena urbana e aperta advert accogliere sollecitazioni, provenienti dai più disparati ambiti del landscape culturale attuale. los angeles città si apre così alla scena internazionale e si propone come laboratorio della creatività e della sperimentazione.

Fabio De Chirico dirige attualmente l. a. Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia. Dal settembre 2011 è Soprintendente in step with i beni storici, artistici ed etnoantropologici dell’Umbria, dove ha organizzato mostre e curato cataloghi di arte antica e contemporanea (“Luca Signorelli de ingegno et spirto pelegrino”,“Josef Albers.
Spiritualità e rigore”,“Bizhan Bassiri. Riserva Aurea”). È docente di museologia e di storia dell’arte. Ha promosso alcuni convegni (G.C. Argan e il sistema dei beni culturali, Arte contemporanea e paesaggio).Diversi i suoi studi sull’800 e sul rapporto tra arte contemporanea e paesaggio. Ha curato l’apertura e il progetto allestitivo della Galleria Nazionale di Cosenza (Acquisizioni, Collezioni Carime e Umberto Boccioni). È membro del Comitato scientifico in step with los angeles Collezione d’Arte Contemporanea della Farnesina.

Massimo Mattioli è nato a Todi. Laureato in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de «Il Giornale dell’Arte». Nel 2005 ha pubblicato according to Silvia Editrice il libro Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004. Nel 2007 ha curato los angeles costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa.
Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con assorted riviste specializzate, e nel 2008 ha cofondato il periodico «Grandimostre», del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale consistent with il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011 e consulente in keeping with il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello employees di direzione editoriale di «Artribune», come caporedattore delle news.

Opere
Agostino Arrivabene, Andrea Barzaghi, Bianco Valente, Giuseppe Biguzzi, Elio Castellana, Aldo Del Bono, Francesco De Grandi, Davide D’Elia, Fulvio Di Piazza, Ninni Donato, Carlo D’Oria, Marino Ficola, Gianfranco Grosso, Vittorio Gui, Piotr Hanzelewicz, Rachele Maistrello, Movimento Milc, Riccardo Murelli, Angelo Musco, Gonzalo Orquín, Alessandro Passaro, Angela Pellicanò, Piergiuseppe Pesce, Francesco Petrone, Luca Pozzi, Roberto Pugliese, Nicola Rotiroti, Mustafa Sabbagh, Marco Scifo, Jolanda Spagno, Michele Spanghero, Daniele Spanò, Matteo Tenardi, Cosimo Terlizzi, Nicola Toffolini, Delphine Valli, Fabio Viale, Nicola Vinci, Claudia Zicari.

Show description

Get Marginalità e progetto urbano (Metodi del territorio) PDF

By Mara Balestrieri

Partendo dalla convinzione che lo spazio rappresenti un elemento costitutivo dei fenomeni sociali e un aspetto importante del conflitto urbano, il quantity esplora le different forme spaziali della marginalità, le strategie di sopravvivenza che si mettono in atto e le responsabilità disciplinari in line with l. a. costruzione di una città giusta.

Show description

Download e-book for iPad: Santa Maria della Consolazione ad Altomonte: Un cantiere by Stefania Paone

By Stefania Paone

Sorta sul sito di Santa Maria dei Franchi, secondo los angeles tradizione una fondazione dell’XI secolo, l. a. chiesa di Santa Maria della Consolazione si deve alla committenza del conte di Altomonte Filippo I Sangineto, coraggioso uomo d’arme e alto funzionario di re Roberto d’Angiò, avendo egli ricoperto il ruolo di siniscalco di Provenza tra il 1331 e il 1347, un anno prima del definitivo ritorno nel feudo calabrese. Il linguaggio architettonico deriva dall’adozione di alcuni elementi dell’architettura mendicante, nelle sue declinazioni meridionali sulle quali s’innestano schiette cadenze del Midi francese particolarmente evidenti nel disegno della facciata e nel suo apparato decorativo. L’interno è dominato dal grande monumento funebre dei Sangineto, esemplato sul modello dei sepolcri regi di Napoli, realizzati dallo scultore senese Tino di Camaino. Della ricca dotazione, un vero e proprio tesoro descritto dalle fonti, sono testimonianza pochi ma preziosissimi manufatti conservati nel Museo Civico di Altomonte: il San Ladislao di Simone Martini, due ante di polittico riferite a Bernardo Daddi e due lastre in alabastro con Storie dell’Infanzia di Maria, della Passione e del Giudizio Universale realizzate da un atelier francese.

Show description

Get Riqualificazione degli edifici ospedalieri: La sicurezza PDF

By Teresa Villani

L'età media di gran parte degli edifici ospedalieri esistenti supera i cinquanta anni costituendo così un patrimonio edilizio caratterizzato da punte di obsolescenza funzionale e tecnologica; vanno thoughtful inoltre le tendenze di rinnovamento in relazione alle nuove forme di espressione dei bisogni di salute legati ai cambiamenti demografici, alle innovazioni delle tecnologie biomedicali e alla sostenibilità ambientale. A story proposito si rileva l. a. necessità di interventi urgenti di riqualificazione e messa a norma degli edifici ospedalieri che troppo spesso, in assenza di una logica programmatoria, si sovrappongono incrementando ulteriormente le situazioni di criticità e disperdendo according to di più gli scarsi investimenti a disposizione. according to poter rispondere adeguatamente alle rinnovate esigenze di qualità è utile avvalersi di strumenti tecnico-procedurali quale quello proposto, in grado di indirizzare l. a. progettazione, considerando i requisiti di sicurezza e accessibilità quali prerogativa ineludibile; un essenziale approfondimento è stato fatto sulla sicurezza antincendio consistent with un'utenza debole in quanto caratteristica predominante degli utenti di una struttura ospedaliera. Il contributo di questo testo è di fornire i necessari strumenti conoscitivi in line with incrementare los angeles cultura della sicurezza e di mettere a disposizione un supporto alla progettazione in keeping with definire criteri di indirizzo ai progettisti in un'ottica di previsione degli interventi che contestualmente rispondono a più esigenze. Una scelta nata dalla constatazione che l'applicazione delle norme tecniche nel settore edilizio avviene spesso, tra i diversi operatori, senza i necessari interfacciamenti, generando una sovrapposizione di interventi programmati e progettati separatamente, adottando logiche di tipo adattivo anziché un approccio coordinato. L'obiettivo è di segnalare un percorso guidato verso una consapevolezza progettuale che arriva fino advert evidenziare e valutare le priorità negli interventi sull'esistente.

TERESA VILLANI, architetto, dottore di ricerca in Riqualificazione e Recupero insediativo è Ricercatore universitario in Tecnologia dell'architettura. È docente presso l. a. Facoltà di Architettura Valle Giulia di Roma e svolge attività di ricerca presso il Dipartimento ITACA sui temi dell'innovazione tecnologica di materiali e componenti e degli strumenti in line with los angeles programmazione ed il controllo tecnico del progetto applicato agli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio, con particolare riferimento ai temi della sicurezza e protezione dell'utenza debole. È autore di saggi ed articoli ed è membro del gruppo di lavoro "Sicurezza delle persone disabili", sottogruppo "Misure edilizie" (Ministero dell'Interno), nel quale ha partecipato alla stesura di normative tecniche e strumenti operativi. Su story argomento svolge attività seminariale (Master in "Programmazione, progettazione e gestione degli edifici sanitari nei Paesi del Mediterraneo"- Min. Affari Esteri - Università "Sapienza" di Roma).

Show description